Io, Valerio. Il mio tempo

Villa Groppallo, Vado Ligure
18 maggio – 14 agosto

Non toccherò più terra. Ché in fondo sarebbe proprio questo, no? il migliore dei destini possibili, per un portiere”

Tratto da Fabrizio Calzia, Le nuvole di Superga

Sei allegorie per Valerio Bacigalupo, portiere del Grande Torino

Cosa lega Vado Ligure al Grande Torino? I natali di Valerio Bacigalupo, portiere della squadra granata, deceduto insieme ai suoi compagni nell’incidente di Superga avvenuto il 4 maggio 1949. Settant’anni fa.

 

Vado Ligure celebra questo legame mai sciolto con una mostra a Villa Groppallo dal 18 maggio al 14 agosto 2019.

Io, Valerio. Il mio tempo. Un percorso che attraverso la figura di Valerio Bacigalupo, grande campione sportivo dell’Italia neo-repubblicana degli anni immediatamente successivi alla Seconda guerra mondiale, racconta, attraverso un viaggio dal mito all’uomo, tutta la bella e tragica realtà dell’essere persone davanti all’ineluttabilità del tempo e della morte.

 A far scaturire i temi espositivi saranno, dal Salone Principale al piano terra di Villa Groppallo, le quattro allegorie di Arturo Martini, che guideranno i visitatori tra Storia, Sacrificio, Guerra e Vittoria di Valerio Bacigalupo.